nonsolomodellini

§ - Un luogo ove condividere la passione che ci accomuna - §
 
RegistratiIndicePubblicazioniCercaAccedi
Questo Sito è Senza Olio di Palma

Condividi
 

 IXO FIAT 690 T1

Andare in basso 
AutoreMessaggio
nonsolomodellini
Admin
nonsolomodellini

Numero di messaggi : 1047
Data d'iscrizione : 11.04.09

IXO FIAT 690 T1 Empty
MessaggioTitolo: IXO FIAT 690 T1   IXO FIAT 690 T1 Icon_minitimeVen 11 Gen 2019 - 1:32

IL MODELLO REALE

IXO FIAT 690 T1 2eqfju10
Un 690 T1 con semirimorchio a pianale e sponde basse

Erano gli anni del famigerato "boom" italiano, tutto sembrava girare alla grande, il fermento era l'ossigeno che alimentava la vita quotidiana della nostra gente. Non poteva esimersi da tale movimento l'industria dei trasporti e, con essa, la fabbrica più grande d'Italia e, allora, tra le più grandi ed efficienti d'Europa. Già nel 1952 FIAT presentò il 682, definito in seguito "Re d'Africa", che ben presto divenne il camion di riferimento europeo, per prestazioni e affidabilità. Da esso, nel 1959, derivò, senza comunque sostituirlo, il modello Fiat 690 che per pesi, dimensioni e prestazioni si posizionò ai vertici della gamma.
Il 690, così come il precedente 682, era disponibile nelle gamma N (autocarro) e T (trattore), quest'ultimo per il traino di semirimorchi.
Il motore era il conosciuto Fiat 203, un sei cilindri da 10.676 cc. con potenza di 152 Cv.
Il 690 era un cosiddetto "6x2", 3 assi di cui uno motrice, e aveva i due assi "accoppiati" anteriori sterzanti; era capace di un PTT fino a 22 tonnellate e di un peso rimorchiabile di 18 tonnellate.
Era inoltre disponibile l'allestimento 8x2, ovvero il quarto asse posto al retrotreno, che gli permetteva di aumentare la PTT fino a 44 tonnellate.
Tale caratteristica permetteva agli autocarri Fiat di quel periodo di primeggiare rispetto ai mezzi pesanti esteri, i quali difficilmente superavano le 32 tonnellate di PTT e avevano specifiche prestazionali inferiori

Nel 1961 arrivarono le evoluzioni N1 e T1, oggetto di questo post.
Le differenze erano sostanzialmente due: il peso rimorchiabile base salito a 22 tonnellate e l'adozione del motore 203 nella versione A/61 che, grazie all'aumento di cilindrata a 11.548 cc., vide aumentare la potenza a  180 CV a 1900 giri/min con coppia di 85 kgm a 900 giri/min.
Così configurato il 690 raggiungeva la velocità massima di 63,5 km/h con una pendenza max superabile del 35,5% per la versione N1 e del 16,2% per la T1.

Poi la storia continuò con altri modelli ...


IL MODELLINO

IXO FIAT 690 T1 Img_0319 IXO FIAT 690 T1 Img_0320 IXO FIAT 690 T1 Img_0317
IXO FIAT 690 T1 Img_0311
IXO FIAT 690 T1 Img_0312
IXO FIAT 690 T1 Img_0310
IXO FIAT 690 T1 Img_0315
IXO FIAT 690 T1 Img_0314
IXO FIAT 690 T1 Img_0318
IXO FIAT 690 T1 Img_0316


Il modellino della IXO fa parte della serie "Truck cabs", ovvero i cosiddetti "trattori" (o motrici) atti al traino di semirimorchi; in scala 1:43 sono dei diecast, in zamac quindi, con parti accessorie e dettagli in plastica e gomma. Al momento conta di circa 25 modelli e quello postato è contraddistinto dal codice TR027.

Non sono un esperto di camion ma di 690 ne ho visti a decine, centinaia direi, in molteplici salse negli anni '60/'80, e nel guardare questa riproduzione della IXO ho ritrovato con piacere alcuni ricordi del passato; ciò significa che, quantomeno a livello emozionale, il modellino è ben realizzato. Specialmente osservandolo frontalmente, o guardando il particolare del complesso cerchio-pneumatico-parafango, rivedo chiaramente i "giganti della strada" che mi affascinavano quand'ero ragazzo.
Certo, non tutto è omogeneo: il telaio dietro alla cabina, e in generale tutto il retrotreno, appare "povero" di dettagli; i tre tubi colorati a spirale dell'idraulica posti alle spalle della cabina non ricordo di averli mai visti sul 690, non credo siano corretti posti in quella posizione.
Stilisticamente efficaci i tergi; che ben starebbero dello stesso genere sulla maggior parte dei diecast automobilistici in luogo degli orrendi "manici di chitarra cromati" normalmente utilizzati.
Ci sarebbero state bene (altri lo fanno) le ruote sterzanti, ma questa è più una richiesta che un difetto vero e proprio.

Insomma, essendo consapevole che altri in questo specifico campo fanno sicuramente meglio, ad esempio WSI, ma a onor del vero a prezzo doppio, ritengo che questa serie sia interessante proprio come rapporto prezzo/qualità: con circa 30€, spesso meno, ci si porta a casa un dignitosissimo camion in scala 1:43.
Se poi è un mitico FIAT 690 T1 ... non mi pare ci sia molto altro da scegliere in giro  cheers-Saluti-Evviva

Ciao

_________________
obsoleto: (agg.) - nato entro l'anno del festival di Woodstock
alcuni pospongono la data di 15 anni ma confondono Wood...stock69 (festival della musica) con Stock84 (festival del superalcolico)!!
Torna in alto Andare in basso
https://nonsolomodellini.forumattivo.com
 
IXO FIAT 690 T1
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
nonsolomodellini :: (forum) UN MODELLINO AL DÌ LEVA IL MEDICO DI LÌ-
Vai verso: