nonsolomodellini

°°°°°° Un forum come fosse un sito dove raccogliere modellini di auto, camion, moto, aerei, navi. Statici e dinamici. °°°°°° E giocattoli diversi.
 
RegistratiIndiceFAQCercaAccedi
27 MAGGIO MostraMercato HappyModel a ROMA - QUI le info

Condividere | 
 

 marchi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
nonsolomodellini
Admin
avatar

Numero di messaggi : 980
Data d'iscrizione : 11.04.09

MessaggioTitolo: marchi   Gio 18 Feb 2010 - 12:45







QUEST'AREA E' IN "SONDAGGIO PROVA"








AHC (Olanda)
Il marchio olandese AHC nasce alla fine degli anni ’80; sfrutta inizialmente gli stampi della spagnola Pilen, in scala 1:43, riproponendone i modelli e aggiungendo poi modelli nuovi soprattutto Volvo, Seat e Nissan ai quali si affianca una serie di mezzi pesanti (autobus e camion), originali AHC, e modelli in scala 1:64.
Dal 1995 i modelli della AHC vengono venduti col nome Doorkey, fino alla chiusura della produzione avvenuta pochi anni dopo.




AZU (Germania)
AZU è l'acronimo di Autoteile und - ZUbehör Vertriebs (distribuzione ricambi auto e accessori), una società con sede a Dreieich, Germania, che ha commercializzato nel 1993 un modello in scala 1:43 della SEAT Toledo. Il modello fu disponibile per breve tempo solo presso i concessionari e questo lo ha reso un modello abbastanza raro. Non ha indicazioni di sorta né sul modello né sulla confezione ma è con estrema probabilità la versione semplificata (priva di aperture e di alcuni dettagli) dell'analogo modello promozionale prodotto dall'olandese AHC.



BEKA (Germania) www.beka-modellbau.de
BeKa, dalle iniziali del fondatore Bernd Kasten, è un marchio tedesco con sede a Dresda, nato nel 1995. Da sempre si occupa di riproduzioni in scala 1:87 (la scala HO fermodellistica) con particolare riguardo per i modelli di autobus, camion e tram, questi ultimi anche in versione motorizzata, in uso nell' ex-Germania dell'est negli anni '50 e '60.



BREKINA (Germania) www.brekina.de
Brekina è un marchio nato nel 1979, nell'allora Germania-est, ad Umkirch. Entrò da subito nel mondo dell'accessoristica per plastici fermodellistici con la produzione di modellini in plastica in scala 1:87. Il primo modello prodotto fu la Opel P4 degli anni '30 ma, in seguito, la produzione si concentrò sulle automobili, sui camion e sugli autobus del periodo '50 - '70. Col tempo la Brekina è diventata uno dei più quotati produttori di modelli in scala 1:87.



BUDIG (Germania) www.modellautos-budig.de
Robert Budig gestisce un negozio di modellismo a Berlino ma è, al contempo, un produttore in proprio di modelli in scala 1:43, realizzati sia in resina che in metallo bianco. La gamma dei suoi prodotti comprende principalmente modelli Ford, Borgward e Glas degli anni '50-'70 ma non disdegna di realizzare veicoli “speciali” quali l'anfibio “Amphicar”, il “Tropfenwagen Rumpler” e particolari vetture russe.




ESPEWEMODELLE (Germania) www.espewe.de
Il marchio tedesco Espewe (derivato dallo ”spelling”di SPW, "Spezial-Prägewerke"), nato nel 1961, è stato uno dei più conosciuti produttori della Germania dell'Est di modelli in scala 1:87, in plastica, nati per il fermodellismo. La produzione ha spaziato dalle auto ai camion ai bus e si è, nel tempo, aggiunta una serie di veicoli militari e una di vetture classiche in scala 1:50 in pressofusione. Dopo la sua chiusura, avvenuta all'inzio degli anni '80, i modelli Espewe vennero dapprima riproposti col marchio Plasticart e in seguito dalla S.E.S.




GAMA (Germania)
Il marchio Gama è uno dei più antichi marchi di giocattoli risalente al 1881.
Fondato a Fürth da Georg Adam Mangold (dalle iniziali il marchio) la società produce fin dall'inizio pregevoli giocattoli di latta, e tale rimarrà la sua principale attività fino all'inizio della II guerra mondiale. Dopo la guerra Gama riprende la produzione dei suoi vecchi modelli e nei primi anni '50, analogamente ad altre ditte del settore, apre la produzione ai modelli in plastica, meno nobili ma più duttili, facili ed economici da realizzare. Nel 1959 fanno la comparsa nella produzione Gama i modelli pressofusi in scala 1:43; modelli di buona fattura, con parti apribili, di modelli di vetture tedesche proposte anche come promozionali. Stessa cura realizzativa e di dettaglio la si ritrova anche nella serie in scala 1:25; pochi ma interessanti modelli, spesso inediti, uno fra tutti la Opel Calibra. Gama ha proposto modelli anche in scala 1:66. Nel 1981 Gama ha rilevato Schuco e nel 1999 è stato a sua volta acquisito da Marklin, ma già dal 1994 non compariva più nessun nuovo modello col marchio Gama.



GEVO (Germania)
Gevo è un marchio tedesco nato negli anni '60, nell'allora Germania Est, che produceva automodelli in plastica in scala 1:30 con “motore” a frizione. Tra i modelli prodotti si ritrovano la Skodia Ottavia, la Wartburg 353 e l'Oper Rekord del '65. Agli inizi degli anni '70, in seguito alla nazionalizzazione dell'industria del giocattolo, il marchio Gevo scomparve e i suoi modelli vennero prodotti col marchio “statale” Plasticart fino al 1989.




GRELL (Germania)
Grell è una società di merchandising che alla fine degli anni ' 90 ha commercializzato col proprio marchio dei die-cast in scala 1:87, di produzione cinese, utilizzati quasi esclusivamente come promozionali dai maggiori birrifici nazionali. La gamma consiste principalmente di camion con cabine in lega metallica e parti in plastica, con livree pubblicitarie coloratissime. Analoga produzione la si ritrova con i marchi Hummer e Top Style.




HUMMER (Germania)
Hummer è una società di merchandising che alla fine degli anni ' 90 ha commercializzato col proprio marchio dei die-cast in scala 1:87, di produzione cinese, utilizzati quasi esclusivamente come promozionali dai maggiori birrifici nazionali. La gamma consiste principalmente di camion con cabine in lega metallica e parti in plastica, con livree pubblicitarie coloratissime. Hummer ha distribuito anche modelli in scala 1:43. Analoga produzione la si ritrova con i marchi Grell e Top Style.



JMK (Francia)



MAX MODELS (Francia)
Con il marchio Max Models venne presentato alla fine del 1989 un modello pressofuso in scala 1:43 della Sauber-Mercedes C9 in versione LeMans, in realtà commissionato e venduto attraverso la Danhausen Modelcar di Aachen, Germania, dietro alla quale c'era la mente della famiglia Lang, cioè di Minichamps (vedi voce). La produzione delle Max Models fu inizialmente affidata alla Francese Louis B. Surber SA, che già produceva gli Eligor, gli LBS e le riedizioni della Quiralu. A partire dal 1991, così come tutto il resto della produzione Minichamps, la produzione venne trasferita in Cina, e dal 1996 il marchio Max Models fu definitivamente abbandonato. I modelli prodotti con tale marchio sono principalmente Mercedes-Benz; le versioni Sauber C9, C11 e C291, e il mitico 300 SL del '52, in configurazione Coupè e Spider.



MINISTAR (Francia)
Ministar è un marchio a se stante ma in realtà è stato creato come “gamma” da Ministyle (vedi voce) che lo utilizza per la riproduzione di modelli sportivi o speciali, tipo la serie delle concept car di Sbarro. I modelli sono in resina, assemblati a mano, in scala 1:43 e prodotti in piccola serie.
La produzione, ancora attiva, è iniziata a metà anni '90.



MINISTYLE (Francia)
Ministyle è un marchio francese che produce modelli in resina, assemblati a mano, in scala 1:43 in serie limitata. I modelli riprodotti sono particolari versioni o prototipi delle più famose automobili della storia moderna quali Mini, Beetle e diverse versioni della 2CV, oltre a Peugeot e Renault. Nato nella seconda metà degli anni '90 Ministyle produce anche con il marchio Ministar (vedi voce)




MINICHAMPS(Germania) www.minichamps.de
www.modellautohomepage.de/danhaus.htm

Ufficialmente il marchio Minichamps nasce ad Aachen, in Germania, il 1° Maggio 1990 per volere di Paul Lang (Paul's Model Art) e dei suoi familiari. Ma, volendo esagerare, le sue radici affondano fino a settant'anni prima, al 1921, quando la sua nonna materna, Emma Danhausen, aprì un negozio di biciclette ed accessori che tramutò poi in negozio di giocattoli. Nei primi anni '70 i fratelli Lang presero in mano le redini della gestione del negozio, affiancando alla vendita al banco quella per corrispondenza e creando una linea di modellini pressofusi “handbuilt”, in kit o montati, marchiati Danhausen Modelcar e pubblicizzati con cataloghi che divennero ben presto una sorta di bibbia dei collezionisti. Nel 1975, per la prima volta, comparve su un modello distribuito dalla Danhausen Modelcar il nome Minichamps. Tornando alla storia “ufficiale” c'è da dire che fin dalla nascita la produzione è stata stabilita in Cina e che la prima vettura riprodotta, in scala 1:43, è stata l 'Audi V8 del DTM del 1990 pilotata da H.J. Stuck. Nel 1991 c'è stata la presentazione del primo modello in scala 1:24 e nel 1992 la prima in 1:18. Da allora è stato un crescendo di successi e Minichamps ha guadagnato oggi una posizione leader sul mercato dei die-cast dimostrando di essere in grado di saper fare sempre ottime cose in ogni campo si sia espressa, dall'1:64 all'1:12, dalle auto ai camion alle motociclette.



NOSTALGIE (Francia)
Il marchio francese Nostalgie nasce nel 2001 per volere della Cofradis, il distributore francese della Vitesse, subito dopo la chiusura del gruppo Vitesse stesso. Nostalgie sfrutta inizialmente i modelli Vitesse (forse gli stessi stampi originari), per riprodurre alcuni modelli di vetture francesi degli anni '50-'70, per poi aggiungere alla gamma altri diversi modelli di propria originale produzione.




PLASTICART (Germania)
All'inizio degli anni '70 in Germania Est ci fu la nazionalizzazione dell'industria del giocattolo e fra le altre attività connesse fu creato il marchio Plasticart che si sostituì al preesistente Gevo (vedi voce) fino alla chiusura avvenuta nel 1989. Oltre ai modelli ereditati Plasticart aggiunse un modello di Ferrari 330 alla gamma preesistente e negli anni '80 rilevò la produzione del marchio Espewemodelle (vedi voce) .



QUARTZO (Portogallo) www.vitessegroup.com
Quartzo era un marchio del gruppo Vitesse, una sorta di “gamma”, che firmava le riproduzioni di modelli, in scala 1:43, di auto da corsa storiche: NASCAR, Formula 1 e Turismo. Come per gli stessi Vitesse, anche i modelli Quartzo venivano prodotti in Cina, fino alla cessazione dell'attività avvenuta nel 2001. Successivamente Sun Star acquistò e riavviò la produzione del marchio nel 2005, così come aveva già fatto, nel 2003, con Vitesse.



QUIRALU (Francia)
Il marchio francese Quiralu fu fondato da Emile Quirin a Luxeuil nel 1933. L'azienda inizia producendo soldatini in alluminio poi, nel 1955, inizia la produzione di die-cast con una gamma di modelli di vario genere e scala; troviamo delle microcar in scala 1:36 (Messerschmitt, Isetta Velam, Vespa 400) e vetture in 1:43 (Simca, Peugeot 403, Renault Etoile; Mercedes-Benz 300 SL, Jaguar XK 140, Silver Cloud Rolls-Royce, Porsche 356). La produzione cessa però poco dopo, agli inizi degli anni '60. Nel 1991 la LBS, già legata alla Eligor per la quale produce, acquisisce i diritti della Quiralu e gli stampi originali dai quali ricava delle riedizioni, al pari di Eria, altro costruttore francese nato negli anni '60. Nel 2006 anche Dan Toys ha commercializzato alcune riedizioni di modelli Quiralu.



RAMI (Francia)
Il marchio RAMI nasce nel 1958 per volere della casa madre di Lure, in Francia; la JMK. I modelli prodotti sono realizzati in pressofusione, prevalentemente in scala approssimativamente assimilabile all'1:43, e riproducono vetture d'epoca che vanno dagli albori dell'automobile fino agli anni'30. La produzione è cessata nel 1969 col modello Mercedes-Benz SSK del '27, dopo una produzione di circa 40 modelli differenti.



REVELL (USA) www.revell.com
REVELL (Germania) www.revell.de
Revell è uno dei primi e più importanti marchi di modellismo di livello mondiale. Fondato in California da Lewis Glaser nel 1943 è specializzato nella produzione di kit di montaggio in plastica dei più disparati soggetti con particolare riguardo per il mondo motoristico. Nel 1956 viene fondata la filiale tedesca la quale a partire dagli anni '60 inizia a sviluppare una produzione autonoma e parallela a quella della casa madre americana fino a diventare, nel 2006, una società completamente indipendente. Dalla fine degli anni '80 entrambe le produzioni (Revell USA e Revell Germany) danno inizio alla produzione di diecast; la Revell USA con la gamma Creative Masters in scala 1:20 e proseguendo poi con le scale 1:24/25 e 1:64 mentre la Revell Germany, dopo una parentesi breve nell'1:43, sia in plastica che in metallo, con modelli peraltro di ottima fattura, si dedica in particolare all'1:18.



REXTOYS (Svizzera)
Il marchio Rextoys, forse l'unico marchio svizzero di die-cast conosciuto, nasce nel 1987 come “settore” automodelli della Fulgurex, già nota nel mondo del fermodellismo.
In realtà i modellini, in scala 1:43, venivano prodotti inizialmente dalla Vitesse in Portogallo, e successivamente in Francia. La gamma prodotta era particolarmete incentrata su vetture americane di lusso degli anni '30-'40, quali la Cadillac V16 o la Packard Super Eight, con qualche concessione europea, ma sempre per vetture di alto lignaggio, quali la RR Phantom IV.
La Rextoys chiuse i battenti nel 2004 ma già dal 2001 non presentò più nuovi modelli.




RIETZE MODELLE (Germania) www.rietze.de
Il marchio Rietze Modelle nasce a Norimberga nel 1983 ad opera di Lothar Rietze che avvia la produzione di modellini di automobili in scala 1:87, chiaramente destinati al mondo fermodellistico. I primi modelli sono giapponesi, il primo è un Van L300 Mitsubishi, ma poi la produzione si amplia a modelli europei e tedeschi in particolare, quali Audi, Opel e Ford che vengono utilizzati anche come modelli promozionali dalle stesse case costruttrici. Nel 1990 la produzione Rietze si arricchisce della serie degli autobus di linea e negli anni a seguire il marchio assume una posizione di leadership proprio in questo particolare settore. Rietze, attualmente, produce modelli in quattro scale diverse; 1:160 (N), 1:87 (HO) quella predominante, 1:43 (O) limitatamente alle Suzuki Swift e Grand Vitara e al Bus MB Travego ed infine un solo modello, il van MB L319 in scala 1:22,5 (G) in tre differenti versioni.



ROSKOPF (Germania)
Marchio tedesco fondato da Marcel Roskopf nel 1955. Inizialmente produce modelli in plastica di carrozze a cavalli per poi passare ai mezzi militari in scala 1:90 (circa). Negli anni '80 produce una serie di camion di vari marchi europei, (Saurer, Mercedes, Bussing,Berliet, Renault) e vetture degli anni '20 in scala 1:87. Nel 1991 il marchio viene ceduto al gruppo Sieper che già possiede Panzer e Siku.
Dopo l'acquisizione i modelli della Roskopf vengono per un breve periodo accorpati al marchio Panzer per poi cessare definitivamente di essere prodotti.





R.W. Modell
(Germania)
R.W. Modell è uno dei due “marchi” (l'altro è Ziss Modell) usato dalla società tedesca Wittek e Zissmann per i suoi die-cast in scala 1:43, prodotti negli anni '70. Col nome R.W. Modell venivano commercializzati modelli di auto quali Opel Manta e Mercedes 600 o classici di produzione tedesca, sempre di buon fattura e dettaglio. La Opel Manta è stata ricollocata sul mercato nel 1991 dalla Model International Pralinè.



SAFIR (Francia)
Safir è un marchio francese presente sul mercato dall'inizio degli anni '60 fino al 1978.
Inizialmente produceva modelli in pressofusione in scala 1:43 di vetture classiche di vario tipo poi, nel 1970, presenta la serie “Champion”, sempre in scala 1:43, ma in plastica con fondino in metallo; questa serie riproduceva modelli della Le Mans e della Formula Uno. Safir ha prodotto anche diversi veicoli commerciali e modelli in scale diverse: 1:20 e 1:66.




SCHABAK (Germania)
Il marchio tedesco Schabak fu fondato nel 1966 a Norimberga ed inizialmente era solo il nome di un distributore di modellismo. Nel 1972 iniziò l'avventura nella produzione di modelli con la proposta di una serie di aerei in scala 1:600, alla quale seguirono altre in scala 1:500 e 1:250. La produzione di modellini di aerei rimarrà sempre una costante di Schabak. Nel 1979 il marchio entra nel mondo degli automodelli in pressofusione, in scala 1:43, con una bella riproduzione della VW Jetta. Negli anni seguenti Schabak si specializza nel proporre modelli di auto tedesche in uscita contemporanea alle vetture “vere”, tanto che spesso i suoi modelli sono utilizzati dalle case automobilistiche come modelli promozionali. La scala di riferimento resta l'1:43 ma Schabak realizza anche una serie di vetture in scala 1:25 di buona fattura, sempre di modelli tedeschi, oltre a modellini in scala 1:36 di minore cura. Schabak non produce in proprio i suoi modelli ma commissiona ad aziende specializzate la produzione dei suoi progetti. Il marchio è sopravvissuto fino al 2006 benchè i suoi ultimi modelli risalissero alla fine degli anni '90.




SCHUCO (Germania)
Schuco è uno dei nomi che hanno fatto la storia del giocattolo del XX secolo e uno dei pochissimi ancora oggi presenti sul mercato.
Fu fondato, a Norimberga, nel 1912 da Heinrich Müller e Heinrich Schreyer.
Nel 1936 Schuco iniziò la produzione di giocattoli di latta di alta qualità e con caratteristiche innovative per l'epoca. una serie che col tempo si ampliò acquisendo via via sempre più qualità e tecnologia; erano modelli spesso “marcianti”, motorizzati o motorizzabili, con sistemi di guida pneumatica, elettrica, a schede e poi elettronica, comunque sempre all'avanguardia. Tali modelli sono oggi quotatissimi e presenti nei migliori musei mondiali del settore.
Negli anni '50 nascono i primi modelli in plastica e subito dopo i primi in pressofusione, anche se è solo nel 1970 che Schuco presenta una serie di modelli in pressofusione in precisa scala 1:43 di buona fattura. Da allora Schuco, entrata nel frattempo anche nel settore delle piccole in scala 1:87, destinate principalmente al fermodellismo, e poi all'1:72 con modelli di derivazione Hongwell, abbraccia quasi tutte le tipologie del collezionismo die-cast, sempre con qualità.
Nel 1981 il marchio viene rilevato da Gama che ripropone dapprima i suoi mitici modelli in latta in riedizioni “dichiarate” (per salvaguardare il valore degli originali) e dal 1993 nuovamente per una serie di auto, camion, bus e moto in scala 1:43, di produzione cinese, che ha riportato Schuco sugli scaffali dei negozi specializzati e sulle vetrinette dei collezionisti.
Dal 1999 Schuco fa parte del Simba-Dickie-Groupe del quale fanno parte, tra gli altri, anche Majorette, Carson e Tamiya.



S.E.S. (Germania) http://www.modelltec.de/

s.e.s (Schmidt Electronic Systeme) è un marchio nato nel 1990 a Berlino dopo l'unificazione delle due germanie; questa società acquisì gli stampi della Espewe, storico marchio della ormai scomparsa Germania dell'est, e iniziò così la produzione di modellini in plastica in scala 1:87 sfruttando tali stampi. In seguito produsse anche stampi nuovi fra i quali una Trabant 601, una Lada 2105 e un camion IFA W50. Acquistò poi stampi anche di altre ditte quali IMU e Novopax della quale sfruttò gli stampi, in scala 1:40, della Borgward Isabella, berlina e coupè, originariamente prodotti come promozionali per la Borgward negli anni '60. Nel 2003 il marchio s.e.s. è entrato nel gruppo Modelltec che comprende anche Espewe e VK.





SIKU (Germania)
Nel 1921 Richard Sieper apre una fonderia a Luedenscheid dalla quale escono beni di consumo come posate in alluminio e posacenere. Successivamente sperimenta la produzione di oggetti in plastica per termoformazione quando ancora tale procedimento era semisconosciuto.
Nel 1950 la società registra il marchio Siku, da Sieper Kunststoffe (materie plastiche) ed espone al primo Norimberga Toy Fair i suoi primi giocattoli in plastica. Quattro anni più tardi inizia la vera storia della Siku nel mondo del modellismo con la presentazione di una serie di automodelli in plastica in scala 1:60. La definitiva entrata nel die-cast, ovvero nel pressofuso, avviene nel 1963, sempre in scala 1:60, e nel 1972 si compie il passaggio della scala all'attuale 1:55, che resta la scala di riferimento del marchio. Oltre a tale scala altri modelli vengono prodotti in scala 1:32 e, più recentemente, in 1:50. Ogni scala ha la sua tipologia specifica di mezzi riprodotti.



SUN STAR (Cina) www.sunstartoys.com
Il marchio cinese Sun Star è oggi uno dei colossi mondiali del die-cast. Nato nel 1990, quando i marchi storici ancora in vita iniziavano ad “emigrare” in massa in Cina per la produzione dei loro modellini, oggi produce modelli di vario tipo e genere in scale diverse; dall'1:12 all'1:43, con un attenzione “storica” per l'1:18 e una serie di Bus molto belli in 1:24. Il punto forte della produzione Sun Star è il rapporto qualità/dettaglio/prezzo. Degno di nota il fatto che Sun Star ha rilevato, e riproposto sul mercato del collezionismo, due marchi storici del die-cast, Vitesse e Quartzo, che del resto già dagli anni '90 venivano prodotti in Cina.




TOP STYLE (Germania)
TopStyle è una società di merchandising che alla fine degli anni ' 90 ha commercializzato col proprio marchio dei die-cast in scala 1:87, di produzione cinese, utilizzati quasi esclusivamente come promozionali dai maggiori birrifici nazionali. La gamma consiste principalmente di camion con cabine in lega metallica e parti in plastica, con livree pubblicitarie coloratissime. Analoga produzione la si ritrova con i marchi Grell e Hummer.



VITESSE (Portogallo) www.vitessegroup.com / www.vitessemodels.com
Vitesse è un marchio ormai storico, seppur nato in tempi moderni rispetto ai mostri sacri del die-cast, che viene fondato in Portogallo nel 1980. Ha prodotto fino al 2001, anno della sua chiusura come marchio “originario”, una vasta gamma di automodelli in pressofusione, in scala 1:43, di vetture classiche e moderne, anche in versione corsa, e vetture specifiche da gara, oltre ad altri svariati tipi e modelli del mondo automobilistico. Ha prodotto anche modelli in scale diverse, seppur saltuariamente, in 1:18 e una serie di camion in scala 1:50. Negli anni '90 Vitesse sposta la sua produzione in Cina e costituisce il “gruppo Vitesse” che accorpa i marchi Quartzo, Onyx, Skid e City; tutti marchi “gamma”, ognuno indirizzato ad una specifica tipologia di automodello da collezionismo. Nel 2003 la Sun Star rileva e rilancia sul mercato il marchio che a molti, vista la recente chiusura del 2001, sembra in effetti non essere mai scomparso.




WIKING (Germania) www.wiking.de
Marchio tedesco fondato a Berlino nel 1936 da Friedrich Peltzer. Inizialmente la produzione era basata esclusivamente sulla riproduzione di navi e aerei ma dopo la II guerra mondiale ebbe inizio anche quella di auto e camion. Prima in scala 1:100 e poi 1:90, con il successo e l'ampliamento dell'accesoristica per fermodellismo si definì la scala attualmente in uso, l'1:87 e la qualità e il dettaglio dei modellini ebbe a crescere di anno in anno.Nel cosro della lunga storia Wiking ha prodotto anche in altre scale, sia più piccole (1:160 per il fermodellismo in scala “N”), sia in 1:40 per una serie di promozionali per la Volkswagen e 1:43, fino ad alcuni veicoli commerciali in scala 1:25. Dalla metà degli anni '80 Wiking è parte del gruppo Siku.




ZISS Modell (Germania)
Ziss Modell è uno dei due “marchi” (l'altro è R.W. Modell) usato dalla società tedesca Wittek e Zissmann per i suoi die-cast in scala 1:43, prodotti negli anni '70. Col nome Ziss Modell venivano commercializzati modelli di auto classiche di produzione tedesca con una fattura semplificata rispetto agli analoghi modelli R.W. Modell, ed utilizzati spesso come promozionali presso i concessionari delle case automobilistiche.



Tornare in alto Andare in basso
http://nonsolomodellini.forumattivo.com
 
marchi
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Vanna Marchi
» CASSAZIONE: VANNA MARCHI, CONFERMATA CONDANNA 9 ANNI E 6 MESI ROMA
» Sicilia Leggendaria, libro + DVD dell'ing. R. Cesa De Marchi
» McIntosh e Accuphase e altri marchi....

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
nonsolomodellini :: ENCICLOPEDIA :: Marchi-
Andare verso: