nonsolomodellini

°°°°°° Un forum come fosse un sito dove raccogliere modellini di auto, camion, moto, aerei, navi. Statici e dinamici. °°°°°° E giocattoli diversi.
 
RegistratiIndiceFAQCercaAccedi
27 MAGGIO MostraMercato HappyModel a ROMA - QUI le info

Condividere | 
 

 alfabetico: B

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
nonsolomodellini
Admin
avatar

Numero di messaggi : 980
Data d'iscrizione : 11.04.09

MessaggioTitolo: alfabetico: B   Mar 5 Ott 2010 - 18:26

B&G (USA)
Ban-Seng (Giappone)
Bandai (Giappone)
Bang (Italia)
Banner (USA)
Banthrico (USA)
Bapro (Svezia)
Barclay (USA)

BARLUX (Italia)

Il marchio BARLUX nasce nel 1972 a Bologna (Italia) e nel breve volgere di un decennio esaurisce il suo compito commerciale che svolge con simpatici, ed oggi ricercati, risultati in tre scale diverse di riproduzione: 1:66, 1:43 e 1:25.
I suoi modelli sono in metallo (die-cast) con parti in plastica; più vicini, come fattura, a giocattoli che non a modelli da collezione in special modo la serie Zoom in scala 1:25, articolata principalmente su diverse versioni della FIAT Campagnola,
riscosse un lusinghiero successo negli anni '70-'80
tanto che oggi è guardata con discreto interesse dai collezionisti di tale fascia di modelli;
uno dei modelli più quotati della Barlux è la Roulotte Raphael 201,
proposta sia in abbinamento con la Campagnola sia in confezione singola.
Il marchio Barlux ha chiuso i battenti nel 1983 e sicuramente parte dei suoi stampi sono stati acquistati dalla Jaditoys,
se è vero che circolano roulotte e minibus IVECO ex Barlux con tale marchio sul fondino.


Barnini (Italia)
Barr Rubber (USA)
Bauer (Germania)
BBR (Italia)

bBURAGO (Italia)

bBurago nasce nel 1977 e prende nome dalla località in cui si trova la fabbrica, Burago di Molgora, in Brianza.
La seconda B del logo è l'iniziale del titolare Besana (Mario), vecchia conoscenza del mondo dei modellini in scala,
ieri giocattoli oggi terreno di aspre dispute tra collezionisti;
Besana è in "corsa" dagli anni '60 con la Mebetoys, prima nella scala 1:43 e poi nell'1:25 prima di vendere tutto, nel 1973, agli americani della Mattel che sfruttarono per alcuni anni ancora il nome Mebetoys (Mattel-Mebetoys si leggeva sui fondini) e poi lo sostituirono con Hot Wheels.
Dopo poco tempo Besana si rimise in moto e insieme ad alcuni suoi ex-dipendenti fondò e commercializzò,
tra il 1975 e il 1977, col nome Martoys quella che fu una sorta di preserie delle future Burago.
bBurago produce 1:43, 1:25:, 1:18 e altre scale anomale come l'1:14 per le F1
o l'1:87 per la serie di vetture in "monoblocco" interamente cromate,
sempre di qualità superiore alla media della fascia corrispondente e a costi in linea con la concorrenza;
questo, unita alla capillarità della distribuzione e alla presenza del marchio anche sui mercati esteri
(Europa ma anche Stati Uniti) fa di bBurago un gigante sempre più conosciuto.
Purtroppo varie vicissitudini, anche di carattere giudiziario, ne decretano lentamente la fine,
lasciando a noi il piacere di cercare gli "obsoleti" e ai cinesi quello di sfruttare il nome di un marchio glorioso.


Burago (Cina) www.bburago.com
Beanstalk (USA)
Beebop (Francia)

BEKA (Germania) www.beka-modellbau.de

BeKa, dalle iniziali del fondatore Bernd Kasten, è un marchio tedesco con sede a Dresda, nato nel 1995.
Da sempre si occupa di riproduzioni in scala 1:87 (la scala HO fermodellistica)
con particolare riguardo per i modelli di autobus, camion e tram, questi ultimi anche in versione motorizzata,
in uso nell' ex-Germania dell'est negli anni '50 e '60.


Belle Epoque (Francia)
Belvar (Bielorussia)
Benbros (Inghilterra)
Beny Box (Svizzera)
Bernabeu Gilbert (Spagna)
Best Model (Italia)
Biante (Australia)
Bichat (Francia)
Big River Models (Australia)
Biller (Germania)
Bing (Germania)
Birk (Danimarca)
Bizarre (Cina)
Blue Box (Cina)
Bohémia (Francia)
Boley (USA)
Bonini Models (Italia)
Botai IDC (cina)
Bouissou (Francia)
Bourbon (Francia)
Bouissou (Francia)
Box Model (Italia)
BPP (Inghilterra)

BREKINA (Germania) www.brekina.de

Brekina è un marchio nato nel 1979, nell'allora Germania-est, ad Umkirch.
Entrò da subito nel mondo dell'accessoristica per plastici fermodellistici con la produzione di modellini in plastica in scala 1:87.
Il primo modello prodotto fu la Opel P4 degli anni '30 ma, in seguito, la produzione si concentrò sulle automobili,
sui camion e sugli autobus del periodo '50 - '70.
Col tempo la Brekina è diventata uno dei più quotati produttori di modelli in scala 1:87.
Brimtoys (Inghilterra)
Britains (Inghilterra)
BRM Model Cars (Italia)
Brookfield Collectors (USA)
Brooklin Models (Canada)
Bruder (Germania)
Brumm (Italia)
BS (Francia)
BTV (Francia)
Bub (Germania)
Buby (Argentina)
Buby's Classics (Argentina)
Buccaneer Models (Inghilterra)
Buddy L (Giappone)

BUDGIE (Inghilterra)

Il marchio Budgie nasce agli inizi degli anni sessanta, con base a Londra, e si dedica principalmente alla produzione di die-cast in scala 1:43 non disdegnando, tuttavia, scale minori quali l'1:55 e l'1:76.
I Budgie sono modelli semplici, privi di dettagli interni, ma al pari dei più blasonati Dinky Toys e Corgi Toys sono colmi di fascino.
Diversamente dai marchi più conosciuti questo non godrà di una vita lunga e già pochi anni dopo la sua nascita la proprietà,
in origine appannaggio della Morestone, venne ceduta alla Seener Ltd
che mantenne in vita il marchio fino alla metà degli anni '70;
in seguito la produzione venne limitata a pochissimi modelli, in particolare a tre in scale diverse:
un taxi londinese in 1:43, una RR Silver Cloud in 1:55 e un bus AEC in 1:76,
venduti praticamente come souvenir nei negozi di Londra.
Controllate i vostri modellini acquistati a Londra come turisti,
se leggete Seerol sul fondino avrete tra le mani un Budgie dell'era Seener Ltd post 1980;
era questo il marchio usato fino alla definitiva chiusura avvenuta alla fine degli anni '90.


BUDIG (Germania) www.modellautos-budig.de

Robert Budig gestisce un negozio di modellismo a Berlino ma è, al contempo, un produttore in proprio di modelli in scala 1:43,
realizzati sia in resina che in metallo bianco.
La gamma dei suoi prodotti comprende principalmente modelli Ford, Borgward e Glas degli anni '50-'70
ma non disdegna di realizzare veicoli “speciali” quali l'anfibio “Amphicar”, il “Tropfenwagen Rumpler” e particolari vetture russe.
Busch (Germania)
Bymo (Germania)

Tornare in alto Andare in basso
http://nonsolomodellini.forumattivo.com
 
alfabetico: B
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
nonsolomodellini :: ENCICLOPEDIA :: Marchi-
Andare verso: